Come fare a illuminare le carrozze

Il dettaglio nel  Fermodellismo  è fondamentale per rendere più reale le nostre creazioni e a quasi tutti è capitato vedere un  treno sfrecciare di notte con le  carrozze illuminate  e intravedere all’interno le persone. Avere quindi l’illuminazione non solo da un effetto più spettacolare alle composizioni modellistiche, ma attira l’attenzione sui dettagli non solo esterni, ma anche interni. Va da se che se avete l’intenzione di  illuminare le carrozze, sappiate che se non inserite i personaggi nelle carrozze illuminate, realizzerete uno scenario a metà.
Inserisco uno dei miei video per farvi capire esattamente cosa aggiunge l’illuminazione alle carrozze e l’impatto visivo del dettaglio che incuriosisce lo spettatore riempiendo la scena con i diversi personaggi all’interno.

Illuminazione a led interna di carrozze UIC X

Dovrete quindi calcolare che per illuminare le carrozze e inserire i personaggi dovrete spendere una certa somma che varierà dal tipo di illuminazione che vorrete fare e il numero di personaggi. Questa andrà moltiplicata per il numero di carrozze e quindi capirete che alla fine potrebbe essere una spesa davvero grossa.
Prima di tutto possiamo distinguere l’illuminazione interna  in semplice o con decoder: la prima può essere gestita con un pulsante on/off o addirittura senza e quindi le carrozze una volta sui binari saranno sempre accese, la seconda con decoder con cui si può accendere o spegnere e realizzare altri effetti.
Ci sono soluzioni più complesse che prevedono di collegare le varie carrozze con dei ganci speciali da cui si può portare l’alimentazione e poter gestire più carrozze con un decoder solo.
In commercio si possono trovare delle soluzioni già pronte, che possono offrire dalla semplice illuminazione alla illuminazione a scompartimenti con vari colori e alternati e altro ancora. Le più semplici sono delle strisce con dei LED su cui viene applicato il circuito per l’alimentazione e sarà sufficiente fornirle dell’alimentazione. Altre invece che offrono funzioni particolari, montano un decoder che potrà essere comandato come una locomotiva DCC e quindi azionare le luci in base alle funzioni volute e impostate.
Naturalmente queste soluzioni molto pratiche, compatte semplici da applicare, hanno un certo costo, spesso non irrisorio. Si può partire dalle 10€ per una striscia di LED semplice con circuito per una carrozza e arrivare a spendere 25/30 per quella con decoder e più LED con colori diversi. Se moltiplicate il tutto per le carrozze che dovrete rielaborare capirete della somma che dovrete impegnare. Pronti a spendere 40€/120€ per l’illuminazione di 4 carrozze e altri 50/100€ per i personaggi da inserirci?
Bhè comunque vada sappiate che se non avete carrozze predisposte per l’illuminazione (ne esistono?) dovrete comunque prendere in mano il saldatore per collegare i fili che dovrete portare dagli assali per alimentare il tutto. Se questo è un problema lasciate perdere, se invece smontare quasi completamente una carrozza,  saldare lamelle e fili non è un problema allora forse, quello che vi descriverò adesso potrebbe essere una buona soluzione per illuminare le vostre carrozze spendedo poco! Quello che ho fatto io.

Il tutorial verrà terminato il prima possibile, mi scuso per l’attesa, sperando che possano piacervi gli altri articoli presenti sul sito, vi invito a visionarli. Grazie!

Fermodellismo Elettronica Pesca e tanto altro…